Ci son uomini

Ci son uomini che il dolore lo mettono nella tasca di dietro dei pantaloni.

Ma non assieme al portafoglio, in quella di là, quella in cui non gli viene mai in mente di frugarci dentro. Poi arrivano i momenti in cui la vita li costringe a metterci la mano  e loro lo fanno, perchè son grandi, son diventati uomini davvero e perchè c’è bisogno di loro.

Lo fanno  con riservatezza e con silenzio.

Poi si ributtano a capo fitto nella vita perchè gli serve, perchè son grandi e son diventati uomini ancora un pezzo in più.

Il Mau marito la scorsa settimana ha perso la mamma e gli è toccato frugar nella tasca di là.

In compenso ieri è diventato anche un pezzo più zio, perchè  sua sorella Blondie ha fatto arrivare la Ro, che per pochi minuti non avrà il compleanno uguale a quella nonna che le ha lasciato il posto, oh.

 

– Jovanotti    ” A Te”

Annunci

Informazioni su mimimetallurgica

Sono io ma sono anche MimiMetallurgica e non sono ferita nell'onore, solo a volte.Ho un marito architetto ed un Pippo che CI somiglia, anche se tutti dicono che somiglia solo a lui.Al marito. Non sono un operaio siciliano ma per vivere faccio software. E per farlo son diventata una pendolare. Non é mai stata la mia passione ( il software; il pendolarismo già di più ). Diciamo che é stata più che altro una sfida. Vinta, sotto tanti aspetti ma non tutti. Diciamo che il software lo amo e lo odio. Diciamo però che ormai non riesco più a separarmene. Diciamo che se mi permette di scrivere e di leggere la vita allora lo amo di più. Mi piace perché mi permette di leggere Storie e raccontare Storie ed é dalle Storie che si impara a vivere. Mi piace perché mi permette di leggere di Canzoni e scrivere di Canozni ed é anche dalle Canzoni che si impara a vivere. A vivere meglio. Le persone, le cose e le storie presenti in questo spazio stanno a metà fra la realtà e la fantasia. A volte.
Questa voce è stata pubblicata in dispiacere, famiglia, musica, vita. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ci son uomini

  1. La Zingara ha detto:

    Un abbraccio virtuale al Mau e a tutti voi.
    E benvenuta alla piccola Ro!

  2. Maria ha detto:

    Ciao Mimì, ti ho incrociata da Elasti e ho cominciato a leggerti qui, dove mi piace molto. Abbiamo un po’ di cose in comune, anch’io toscana, anch’io faccio software per vivere e forse non lavoriamo nemmeno troppo lontane. Non ho nulla di originale da dirti, solo ho visto che è un momento un po’ così e allora… volevo solo farmi sentire. Meno male che per una candela che si è spenta, nella vostra famiglia se n’è accesa subito un’altra. Certo, a volte la vita è proprio incredibile.

  3. matteoscompa ha detto:

    Mi piace la visione del dolore degli uomini, leggermente malinconica… ma forse è proprio così!

    Saluti

    Mat

  4. mimimetallurgica ha detto:

    Grazie… 🙂

    mimì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...