I bambini di Montemagro di un #lunediverso

Lunedì la mimì era in ferie. Doveva svolgere una serie di incombenze burocratiche. Ha scelto il lunedì perchè è nel pieno di uno dei suoi periodi #odioillunedi:
d’ora in avanti li chiamerà così perchè fa molto Fiorello e perchè ha scoperto che nella comunità di twittatori sono veramente in tanti a provare questa forma di odio e si sa, twitter si regge molto sulla filosofia del “mal comune mezzo gaudio”, nevvero.
Ha compilato gli ultimi due moduli per raccomandataconricevutadiritorno alle ore 15:44.  Si è dunque precipitata a prednere il Pippo alla scuola materna e, tanto per cambiare ultimamente, lo ha trovato lì da solo con la Pat, la maestra capò dai lunghi capelli, quella sempre con un filo di trucco un filo di tacco e che, forse commossa dal faccino da bimbo-che-è-rimasto-per-ultimo gli aveva costruito un aeroplano di carta che nemmeno il Mau: era enorme, color albicocca e c’era scritto Il Sole 24 Ore sulla fiancata, bellissimo.
Una volta rientrati a casa, lui, lei e l’aeroplano, le ci è rientrato persino di stirare, dopo tre mesi di solo ripiegamento mediamente accurato ed è stato stranamente bello perchè diciamolo, l’odore di panno stirato è l’odore di panno stirato…
Poi il Pippo ha fatto merenda e le ha chiesto di giocare un po’ con lui sul terrazzo. Pure questa cosa è stata bella, ed è stato bello passare dal dentro casa al fuori senza doversi mettere il giubbotto ed il cappello. Ed è stato bello sentire l’odore del pyrus chantecler fiorito nel giardino dei dirimpettai e di cui il Mau conosce il nome e non so per quale motivo e non lo voglio sapere (che abbia in mente di darsi al vivaismo, da sempre “fiorente” attività della cittadina??).
E’ stato bello poi avere il nonno Oli che ha preso il Pippo e lo ha portato a casa sua a cena mentre la mimì usciva a correre prima di raggiungerli.
E’ stato poi durante la ginnastica nei campi di quel luogo un po’ senzatempo che è Montemagro, lì vicino a casa,  che la mimì ha visto una cosa che le è piaciuta tanto. Ha visto dei bambini giocare al pallone. Avevano parcheggiato le loro biciclette appoggiandole alla staccionata del maneggio e se ne stavano poco più in là a giocare. Liberi.
Quando ha cominciato a fare buio hanno ripreso le loro bici e si sono avviati verso casa. Liberi. Bambini di dieci anni ma anche meno. Liberi. Nel campo a giocare fra l’odore dei pyrus del mau ed il puzzo delle escrementa di cavallo.
Come faceva lei, trenta anni fa. Liberi come trenta anni fa.
Questa cosa l’ha  fatta andare a letto contenta, la mimì, in un lunediverso davvero.

 

-Simon & Garfunkel  “The Boxer”

Annunci

Informazioni su mimimetallurgica

Sono io ma sono anche MimiMetallurgica e non sono ferita nell'onore, solo a volte.Ho un marito architetto ed un Pippo che CI somiglia, anche se tutti dicono che somiglia solo a lui.Al marito. Non sono un operaio siciliano ma per vivere faccio software. E per farlo son diventata una pendolare. Non é mai stata la mia passione ( il software; il pendolarismo già di più ). Diciamo che é stata più che altro una sfida. Vinta, sotto tanti aspetti ma non tutti. Diciamo che il software lo amo e lo odio. Diciamo però che ormai non riesco più a separarmene. Diciamo che se mi permette di scrivere e di leggere la vita allora lo amo di più. Mi piace perché mi permette di leggere Storie e raccontare Storie ed é dalle Storie che si impara a vivere. Mi piace perché mi permette di leggere di Canzoni e scrivere di Canozni ed é anche dalle Canzoni che si impara a vivere. A vivere meglio. Le persone, le cose e le storie presenti in questo spazio stanno a metà fra la realtà e la fantasia. A volte.
Questa voce è stata pubblicata in desideri, pausa, pensieri, vita. Contrassegna il permalink.

Una risposta a I bambini di Montemagro di un #lunediverso

  1. 'povna ha detto:

    Bellissima, la libertà dei bambini. Che dovrebbe essere sempre, così.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...