Pippo Air Lines

L’ultima folgorante passione del Pippo sono gli aeroplani.
Aeroplani di legno, aeroplani di gomma, aeroplani di plastica e modellini di aeroplani.
Anche aeroplani veri, da guardare con gli occhi di mare rapiti dal cielo.

Domenica scorsa il Pippo si é addormentato in auto durante il rientro a casa, ore 19:30 circa, stanco, disfatto,finito nel corpo e nella mente.
La Mimì Familia infatti era di ritorno da una giornata intera di veglia, di giochi, di passeggiata fino al bosco con al seguito il cane esagitato dei suoceri.Domenica ricca di incontri ravvicinati con:

-n° 1 scarafaggi
-n° 1 elicottero
-n° 5 cani abbaianti in preda a crisi isteriche di varia natura
-n° 10 cinghiali che ci guardavano incuriositi attraverso il recinto
-n° imprecisato di zanzare tigre
-n° imprecisato di aerei che passavano su nel cielo terso
-n° 7 persone dei suoceri-vicinato che hanno osservato silenziosamente una Mimì vestita con una tenuta da bosco improvvisata a base di anfibi molto anni ’90 e fuseaux ginnici, il tutto risalente al periodo adolescenziale della cognata.

Al ritorno dunque, un Pippo sfiancato da cotante emozioni e contatti sociali si é abbracciato all’Orange AirPlane gonfiabile acquistato per lui al mercatino e grosso quasi quanto tutto sé stesso ed é scivolato in un profondo sonno ristoratore.
Così, senza cena.

Al rientro in casa il babbo Mau, impensierito dal fatto che il piccolo avrebbe potuto svegliarsi a notte inoltrata in preda ai morsi della fame, ha preparato con solerzia un denso biberon di latte e biscotti, lo ha messo nel thermos e lo ha posizionato strategicamente sul banchetto adiacente il giaciglio del piccino.

Al momento di coricarsi, a Mamma Mimì, istruita a suo tempo dai manuali Estivilliani, viene in mente di adagiare anche l’ingombrante Orange AirPlane sul banchetto del piccolo.Perché, si sa, i bimbi che si destano nel cuore della notte e per di più in una locazione che non é quella dell’addormentamento si spaventano, urlano e pretendono pure spiegazioni.
Come farebbe un adulto del resto, no Mimì ?
Fatto ciò é andata serenamente a letto pensando che la rassicurante presenza dell’Orange AirPlane accanto al al Pippo dormiente avrebbe, in caso di risveglio e successivo attacco di panico, "spiegato" all’infante impaurito l’epilogo della serata, tranquillizzandolo.

Alle 4:18 del lunedì mattina la Mimì, destata da rumori come di motore, si é vista comparire in camera un Pippo scalzo, spettinato e affannato che faceva volteggiare ai piedi del lettone il grande Orange Air Plane gonfiabile, dicendo ai disgraziati genitori che lui abeba fame, boglio lattino e nanna qui anche aleo nanna qui.
Ed é così che Mimì ha cercato di tirar le sei attorniata da un ingombrante Orange AirPlane mezzo sgonfio, un marito raffreddato e roboante come un vero Orange AirPlane ed un Pippo sognante aerei pilotati da allegri cinghiali.

Annunci

Informazioni su mimimetallurgica

Sono io ma sono anche MimiMetallurgica e non sono ferita nell'onore, solo a volte.Ho un marito architetto ed un Pippo che CI somiglia, anche se tutti dicono che somiglia solo a lui.Al marito. Non sono un operaio siciliano ma per vivere faccio software. E per farlo son diventata una pendolare. Non é mai stata la mia passione ( il software; il pendolarismo già di più ). Diciamo che é stata più che altro una sfida. Vinta, sotto tanti aspetti ma non tutti. Diciamo che il software lo amo e lo odio. Diciamo però che ormai non riesco più a separarmene. Diciamo che se mi permette di scrivere e di leggere la vita allora lo amo di più. Mi piace perché mi permette di leggere Storie e raccontare Storie ed é dalle Storie che si impara a vivere. Mi piace perché mi permette di leggere di Canzoni e scrivere di Canozni ed é anche dalle Canzoni che si impara a vivere. A vivere meglio. Le persone, le cose e le storie presenti in questo spazio stanno a metà fra la realtà e la fantasia. A volte.
Questa voce è stata pubblicata in bambini, famiglia, mamma, sonno. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Pippo Air Lines

  1. 40allora ha detto:

    in questo momento ho locomotori, vagoni, trasformatori, passaggi a livello e 350.000 pezzi di ferrovia rigorosamente incompatibili tra loro, sparsi in ogni angolo della casa…. certo certo, li trovo anche nel letto.. sabato in edicola ho dovuto comprare perfino una rivista "il treno" ‘tacci, 7 euri e novanta, tra tutti quei giornali come ca**o avrà fatto a vederla proprio un lo so!

  2. utente anonimo ha detto:

    Sei magnifica, ma il Pippo lo e’ di piu’!!
    Buona giornata!
    Gaia

  3. utente anonimo ha detto:

    allora devi portarlo a Prtl dove da accanto al canile comunale
    una varia umanità si raccoglie a vedere da vicinissimo i decolli degli aerei !!

  4. MarraS ha detto:

    Sta cosa di portarlo a Prtl mi stimola….
    potrei guadaganrmi i suoi favori per un bel pò, e magari diventare la sua eroina…
    Sì sì, da fare, sicuramente.
    Aggrazzzie del suggerimento 😉

    Mimì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...