Pegno

Siccome i desideri di ieri, domenica e festa della mamma, sono stati appagati, compreso quello dell’Audista (ma solo perché ci siam condotti in terra di mare presto presto in quasi completa assenza di traffico), dicevo siccome son stati esauditi appieno, oggi si paga pegno.

Eh, oh. Non ci si abbia ad abituare male, propensi al vizio che altro non siamo: abbiam dovuto dormire in tre in un letto in cui la temperatura complessiva era intorno ai 40° C. Eh già. Noi due incauti genitori belli cotti dal sole ed il Pippo col raffreddore, febbre a 38° e dulcis in fundo vomitata all’alba.

Dai Mimì su, oggi si paga pegno, fatti venire in mente una discreta PlayLun ché almeno ci alleggeriamo la giornata.

Annunci

Informazioni su mimimetallurgica

Sono io ma sono anche MimiMetallurgica e non sono ferita nell'onore, solo a volte.Ho un marito architetto ed un Pippo che CI somiglia, anche se tutti dicono che somiglia solo a lui.Al marito. Non sono un operaio siciliano ma per vivere faccio software. E per farlo son diventata una pendolare. Non é mai stata la mia passione ( il software; il pendolarismo già di più ). Diciamo che é stata più che altro una sfida. Vinta, sotto tanti aspetti ma non tutti. Diciamo che il software lo amo e lo odio. Diciamo però che ormai non riesco più a separarmene. Diciamo che se mi permette di scrivere e di leggere la vita allora lo amo di più. Mi piace perché mi permette di leggere Storie e raccontare Storie ed é dalle Storie che si impara a vivere. Mi piace perché mi permette di leggere di Canzoni e scrivere di Canozni ed é anche dalle Canzoni che si impara a vivere. A vivere meglio. Le persone, le cose e le storie presenti in questo spazio stanno a metà fra la realtà e la fantasia. A volte.
Questa voce è stata pubblicata in desideri, febbre, figli, sonno. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Pegno

  1. utente anonimo ha detto:

    .. sensi di colpa…
    happygaia

  2. MarraS ha detto:

    Ciao HappyGaia!
    Buon lunedì, nei limiti del ragionevole ché si tratta pur sempre di un lunedì….
    Grazie, mi sei vicina, lo sento.
    Però pensavo, visto che son costretta a casa…se mi depilassi le gambe!???

  3. utente anonimo ha detto:

    ottima idea, ora poi le gambe tocca scoprirle piu’ spesso, co sto caldo che sta arrivando.. mannaggia ai peli..

  4. intornoai40 ha detto:

    la vomitata all’alba è la ciliegina sulla torta.
    non avresti apprezzato a fondo la nottata senza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...